Lungo Weekend Amaro per il TC Crema

Samuel Vincent Ruggeri, bergamasco classe 2002
Questo articolo è presentato da:

Crema, 1 novembre 2019

Non capita spesso, nella Serie A1 di oggi, di vedere due giocatori fra i primi 100 del mondo impegnati nello stesso incontro a difendere i colori della medesima squadra. Una rarità di cui ha fatto le spese il Tennis Club Crema, che nella quarta giornata del Campionato si è dovuto arrendere per 4-2 in casa ai toscani del Tc Italia di Forte dei Marmi, determinati a rialzare la testa dopo una partenza incerta. Lo dimostra la scelta di arruolare per la trasferta in Lombardia sia Lorenzo Sonego (numero 54 Atp), sia Stefano Travaglia (numero 88), i due giocatori italiani più forti in gara fin qui nel torneo (c’è anche Fognini al Park Genova, ma non è mai sceso in campo), presentando ai padroni di casa un ostacolo troppo difficile da superare. Come previsto, i grandi protagonisti della giornata sono stati loro, con Travaglia a segno per 6-3 6-1 su Adrian Ungur in apertura di giornata e Sonego che ha lasciato un game in più ad Andrey Golubev (6-3 6-2), portando la formazione ospite in vantaggio addirittura per 3-0. A differenza di quanto successo in Versilia nel duello d’andata, stavolta un Lorenzo Bresciani febbricitante non è riuscito a tenere a bada Marco Furlanetto, che l’ha superato per 6-2 6-2, mentre a tenere vive le speranze del Tc Crema ci ha pensato più tardi il sempre puntuale Samuel Vincent Ruggeri. Alla sua prima stagione da titolare, il 17enne bergamasco è ancora imbattuto in singolare, e ha fatto 4 su 4 spuntandola per 6-1 6-4 sullo spagnolo Luis Gomar Monio, già battuto nella sfida di una ventina di giorni fa.

Tuttavia, il sogno dei cremaschi di riuscire ad agguantare un pareggio è svanito quando il sorteggio dei doppi ha opposto a Golubev e Ungur il duo Furlanetto/Gomar Monio, mentre in pasto a Sonego/Travaglia ha mandato Vincent Ruggeri e l’altro giovane del vivaio Alessio Tramontin, al debutto in Serie A1. Accoppiamenti che hanno reso la vita semplice a entrambe le coppie favorite: i due top 100 portacolori del Tc Italia hanno firmato il 4-1 spuntandola per 6-2 6-0, mentre pochi minuti più tardi la coppia Golubev/Ungur ha siglato il punto del definitivo 4-2, imponendosi sui rivali per 6-4 6-4. “Abbiamo fatto il possibile – ha detto Armando Zanotti, capitano dei cremaschi –, ma contro un Tc Italia armato dei big non è bastato. Peccato per Bresciani, che a causa della febbre era privo di energie, ma siamo contenti comunque. È stata una bella giornata di sport: dispiace per la sconfitta ma guardiamo avanti”. La classifica del Girone 1 li vede comunque al comando, e già sabato mattina è fissata la partenza per la Sicilia, dove domenica i cremaschi affronteranno il MatchBall di Siracusa, oggi a riposo in virtù del rinvio dell’incontro con lo Sporting Club Sassuolo. “Dopo il 3-3 dell’andata – chiude Zanotti –, sarà un altro incontro importantissimo per il girone. I ragazzi dovranno dare il massimo”. Niente paura: sino a qui l’hanno sempre fatto tutti, indipendentemente dal risultato finale.

RISULTATI
QUARTA GIORNATA GIRONE 1

Tennis Club Italia b. Tennis Club Crema 4-2
Stefano Travaglia (I) b. Adrian Ungur (C) 6-3 6-1,
Marco Furlanetto (I) b. Lorenzo Bresciani (C) 6-2 6-2,
Lorenzo Sonego (I) b. Andrey Golubev (C) 6-3 6-2,
Samuel Vincent Ruggeri (C) b. Luis Gomar Monio (I) 6-1 6-4, Sonego/Travaglia (I) b. Vincent Ruggeri/Tramontin (C) 6-2 6-0, Golubev/Ungur (C) b. Furlanetto/Gomar Monio (I) 6-4 6-4.


Crema, 3 novembre 2019

Oltre otto ore di tennis, fra pioggia, interruzioni e riprese, attese e fatica. Il tutto chiuso da un epilogo amaro per il Tennis Club Crema, che nella trasferta al Match Ball Siracusa ha rimediato una sconfitta per 4-2 al termine di una giornata di Serie A1 complicata fin dall’inizio. Le precipitazioni che hanno colpito la Sicilia hanno fatto la loro parte, rendendo inizialmente impraticabile uno dei due campi e obbligando a oltre un’ora di ritardo per il via anche sull’altro terreno di gioco. Eppure i lombardi erano partiti col piede giusto grazie al solito Adrian Ungur: in un incontro spezzato a metà dalla pioggia, l’ex top 100 rumeno ha rifilato un doppio 6-2 ad Antonio Massara, firmando il punto dell’1-0. Ma per gli ospiti è stata solamente un’illusione e sono arrivati i grattacapi. Prima con la sconfitta di Andrey Golubev, che in condizioni difficilissime per il suo tennis esplosivo ha ceduto per 6-1 6-3 allo spagnolo Bernabe Zapata Miralles, e poi con quella del giovane Samuel Vincent Ruggeri che ha perso l’imbattibilità in singolare (era a quattro vittorie su quattro) cedendo con un doppio 7-5 ad Alessandro Ingarao. Nel quarto singolare, in virtù della febbre che già da qualche giorno ha debilitato Lorenzo Bresciani, capitan Armando Zanotti ha schierato l’altro ‘vivaio’ Alessio Tramontin, ma il 16enne friulano ha pagato a caro prezzo lo scotto dell’esordio, non raccogliendo neanche un game contro Ettore Zito e condannando il Tc Crema a uno svantaggio di 3-1.

A quel punto, per tentare di strappare almeno un punto, i cremaschi hanno optato per le coppie Golubev/Vincent Ruggeri e Tramontin/Ungur. E a dire il vero la possibilità di pareggiare non è stata poi così lontana. I primi l’hanno spuntata per 7-5 6-4 su Zapata Miralles e Massara, rispettivamente numero 1 e numero 2 della formazione di casa, mentre Ungur e un Tramontin decisamente più in palla rispetto al singolare hanno battagliato alla pari con Ingarao/Zito, arrivando a due punti dal trascinare il match al long tie-break decisivo. Nel momento più importante però i rivali non hanno tremato, chiudendo con il punteggio di 6-4 7-6 e conquistando la seconda vittoria stagionale che permette loro di salire a 7 punti – proprio come il Tc Crema – alle spalle della capolista Tc Italia (a quota 9). “Abbiamo lottato in tutti gli incontri – ha detto il capitano Armando Zanotti – ma gli avversari sono stati superiori. C’è un po’ di amarezza per il secondo doppio, nel quale potevamo giocarcela al terzo set, ma in generale non abbiamo comunque nulla da recriminare”. Come accennato, la sconfitta costa ai cremaschi la vetta del Girone 1 a una sola giornata dal termine (domenica 17 novembre in trasferta allo Sporting Club Sassuolo). Sarà fondamentale per decretare tutti i verdetti di un girone particolarmente aperto.

RISULTATI
QUINTA GIORNATA GIRONE 1

Match Ball Siracusa b. Tennis Club Crema 4-2
Adrian Ungur (C) b. Antonio Massara (S) 6-2 6-2,
Bernabe Zapata Miralles (S) b. Andrey Golubev (C) 6-1 6-3,
Alessandro Ingarao (S) b. Samuel Vincent Ruggeri (C) 7-5 7-5,
Ettore Zito (S) b. Alessio Tramontin (C) 6-0 6-0,
Golubev/Vincent Ruggeri (C) b. Massara/Zapata Miralles (S) 7-5 6-4, Ingarao/Zito (S) b. Tramontin/Ungur (C) 6-4 7-6.

CLASSIFICA GIRONE 1

  1. Tennis Club Italia, 9 punti (14-16)
  2. Tennis Club Crema, 7 punti (16-14)
  3. Match Ball Siracusa, 7 punti (13-11) *
  4. Sporting Club Sassuolo, 3 punti (11-13) *
  • una partita in meno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here