Lo spettacolare Master finale del Circuito Australian alla Bissolati

Questo articolo è presentato da:

La Canottieri Bissolati, per il secondo anno consecutivo, è stata protagonista delle finalissime del 3° Circuito Estivo Australian, un master finale che prevedeva la partecipazione degli otto migliori qualificati nelle categorie under 12 e 14 di singolare maschile e femminile.

Per qualificarsi al torneo della Bissolati i giovani atleti hanno avuto a disposizione otto tappe, sparse nelle provincie di Milano, Bergamo, Brescia e naturalmente Cremona, in cui a giugno era andato in scena una tappa al T.C. Crema.

Nell’ under 12 maschile, successo del bergamasco Cristian Nunes che, forte della sua classifica di 3.3, ha battuto in finale 6/3 6/2 il seppur molto bravo giocatore di casa Filippo Rossetti, bresciano che si allena alla Bissolati con il tecnico nazionale Sergio Gelmini.

Filippo Rossetti in azione

Nell’ under 14 maschile, la finale più emozionante e combattuta, ha visto vincere il 3.3 Francesco Maria Gatti contro il 3.2 Tommaso Fiorin 6/3 4/6 6/4, in un match tra due giocatori che conoscevano molto bene e che si erano già incontrati numerose volte in passato. Il match è stato una delizia sportiva per i molti spettatori accorsi. Entrambi i giocatori hanno già un tennis molto potente e la vittoria di Gatti è stata dettata solo da qualche soluzione trovata in più.

Nell’ under 12 femminile vittoria netta per Martina Giuliana Beltrami (4.2 dell’Albani Tenis Project) che in tre partite ha concesso in tutto solo 5 games alle avversarie. Ad incontrarla in finale la seppur brava Camilla Colongo (4.3), che proveniente dalla lontana Verbania (un plauso alla famiglia per la passione e per la lunga trasferta) e di un anno più piccola ha già ottime qualità e un tempo sulla palla invidiabile.


Nell’ under 14 femminile, abbiamo trovato Nicole Parti, 3.3 dell’Harbour Club Milano, giocatrice dall’altissimo livello tecnico che in finale ha sconfitto l’inossidabile Michela Hrynyk 6-3 6-2. A Michela, rimane comunque la soddisfazione, da 4.1, di aver battuto, con il suo tennis molto regolare, due giocatrici di maggior classifica: la 3.5 Zecca e la 3.4 Gotti.

Michela Hrynyk 6-3 6-2. A Michela, rimane comunque la soddisfazione, da 4.1, di aver battuto, con il suo tennis molto regolare, due giocatrici di maggior classifica: la 3.5 Zecca e la 3.4 Gotti.

Presenti nei tabelloni due altre atlete cremonesi: Sara Brunelli della Canottieri Bissolati e Ashima Kumar Sharma della Canottieri Baldesio.

A conclusione del master perfettamente diretto dai giudici arbitri Donatella Mondoni, Ernesto Brunelli, il direttore del torneo Sergio Gelmini e tutto lo staff della Bissolati, una premiazione con la P maiuscola, ricca di premi, trofei, gadget e abbigliamento gentilmente offerti dal prestigioso marchio Australian.

La Gallery

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here