Crema si prepara per la nuova Serie A1: tutto in 3 match e l’incognita di chi viene dall’estero

Questo articolo è presentato da:
L’annuncio del presidente Fit Angelo Binaghi ha trovato presto seguito nei fatti, e l’ufficialità è arrivata un paio di settimane fa: nel 2020 tutti i campionati a squadre si disputeranno nel corso dell’estate. Compresa la Serie A1, che – per sfruttare il periodo di stop del circuito internazionale, ancora fermo fino a metà agosto – ha abbandonato la classica collocazione autunnale e scatterà domenica 5 luglio, con il Tennis Club Crema fra le sedici formazioni ai nastri di partenza. Sarà un campionato ridimensionato rispetto al passato, perché la fase a gironi prevede gare di sola andata (tre incontri in totale), mentre le sfide saranno giocate a porte chiuse, dalle ore 15. Ma tanto basta per segnare comunque una ripartenza attesa per mesi. Il 5, il 12 e il 19 di luglio la fase a gironi; il 26 luglio e il 2 agosto play-off e play-out. In attesa della pubblicazione dei gironi, il Tc Crema ha confermato la stessa formazione della passata stagione, con Paolo Lorenzi nel ruolo di numero uno del team, seguito dal pilastro Adrian Ungur e da Andrey Golubev (residente in Piemonte), più Riccardo Sinicropi e una manciata di giovani del vivaio, capeggiati dai titolari Samuel Vincent Ruggeri e Lorenzo Bresciani. Ma non è scontato che possano sempre esserci tutti, a causa delle norme sulla circolazione delle persone tra i vari Paesi. “Al momento – spiega il presidente Stefano Agostino – la quarantena obbligatoria al rientro nelle proprie nazioni ci creerebbe problemi sia con Ungur, sia con Lorenzi (che risiede negli Stati Uniti, ndr), pertanto c’è il rischio che i valori che il team riuscirà a esprimere siano un po’ falsati rispetto al passato”.
Tuttavia, capitan Armando Zanotti può stare relativamente tranquillo: tante avversarie si troveranno nella stessa situazione dei cremaschi, e in caso di assenza dei big i rincalzi sono pronti a farsi valere. “Tutti – continua Agostino – ci hanno confermato la loro disponibilità, e saranno ben contenti di avere magari qualche occasione in più per mettersi in mostra”. Peccato che non potranno farlo davanti a degli spettatori: anche in virtù della cancellazione del torneo internazionale under 16 (che sarebbe terminato lo scorso fine settimana), la possibilità di offrire agli appassionati un po’ di tennis di alto livello nel periodo estivo sarebbe stato manna dal cielo. “Ci spiace molto – dice ancora Agostino –, perché una delle funzioni di questo campionato è proprio quella di portare il bel tennis nei circoli, in mezzo ai giovani”. Ma la decisione non spetta ai club, e – almeno per ora – il regolamento non prevede la presenza di pubblico. Sarà lo stesso anche per i campionati di Serie A2 e B, ma lì il Tennis Club Crema non ci sarà. Data la concomitanza con la nuova A1, infatti, il club ha deciso di rinunciare alla partecipazione alla Serie B. La formazione, interamente composta da giovani del vivaio, verrà perciò automaticamente retrocessa nella nuova Serie B2, in arrivo dal 2021.
LA FORMAZIONE DEL TENNIS CLUB CREMA
Paolo Lorenzi (Ita, 121 Atp), Adrian Ungur (Rou, 2.2), Andrey Golubev (Kaz, 2.2), Samuel Vincent Ruggeri (Ita, 2.3), Riccardo Sinicropi (Ita, 2.3), Lorenzo Bresciani (Ita, 2.4), Gabriele Datei (Ita, 2.4), Alessio Tramontin (Ita, 2.5), Giacomo Nava (Ita, 2.5), Danny Ricetti (Ita, 2.7).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here